Manoscritti
Edizioni
Vocabolari
FuoriClasse

Diana e la Tuda

Diana e la Tuda È una tragedia in tre atti, composta da Pirandello tra l’ottobre del 1925 e l’agosto del 1926. Scritta per Marta Abba, racconta la storia di una ragazza di nome Tuda, la cui esistenza è stretta tra il matrimonio con Sirio Dossi, un giovane scultore che l’ha sposata solo per averla come modella [...]

Enrico IV

Enrico IV Scritto nel 1921 e rappresentato al Teatro Manzoni di Milano il 24 febbraio del 1922, dove ottenne un vero trionfo, <em>Enrico IV </em>è ritenuto, insieme ai <em>Sei personaggi</em>, il vertice del teatro pirandelliano. L’agrigentino compose il testo su misura, per uno dei più grandi attori del teatro italiano di ogni tempo, Ruggero Ruggeri. [...]

La vita che ti diedi

La vita che ti diedi La terza delle tragedie pirandelliane fu scritta e messa in scena nel 1923 al Teatro Quirino di Roma, con scarso successo. Concepita per Eleonora Duse, che non la interpretò mai, la tragedia mette in scena la storia di Donn’Anna Luna, una madre che resiste allo strazio per la morte del [...]

Si gira… / Quaderni di Serafino Gubbio operatore

Si gira.../ Quaderni di Serafino Gubbio operatore Quaderni di Serafino Gubbio operatore: così nel 1925 Pirandello decide di chiamare, dopo una accurata (ma non sconvolgente) revisione, il suo romanzo sul cinema, uscito nel 1916 con il titolo di Si gira. Si tratta del diario di un operatore cinematografico che si trova a fare l’esperienza dell’arte [...]

I vecchi e i giovani

I vecchi e i giovani Il «vasto e popoloso romanzo» – come egli stesso lo definì – fu ispirato a Pirandello dalla storia fine ottocentesca dei Fasci siciliani e del fallimento della Banca di Roma, allo spirare dell’era di Crispi e nel contesto di una disillusione collettiva, che investì in toto le speranze generate dal [...]

Il turno

Il turno Il turno, «romanzetto comico-umoristico d’argomento siciliano», viene pubblicato a Catania nel 1902 presso l’editore Giannotta, sebbene la sua stesura risalga alla metà degli anni Novanta dell’Ottocento. Frutto atipico e godibilissimo dell’officina pirandelliana, il romanzo (quasi un racconto lungo) riprende e rilegge, dalla parte del comico, le questioni e le figure poste al centro [...]

L’esclusa

L'esclusa L’esclusa è il primo romanzo di Pirandello. La sua gestazione risale al 1893, la sua pubblicazione al 1901. Lo scrittore agrigentino vi rimetterà mano due volte, prima nel 1908 e infine nel 1927, mutandone di molto la fisionomia originaria. Grande laboratorio del Pirandello romanziere, L’esclusa ne mette in luce i temi fondamentali, riletti negli [...]

L’umorismo

L'umorismo L’umorismo è il testo più importante di tutta la produzione saggistica di Pirandello. Scritto nel 1908 per motivi accademici e uscito a Lanciano per i tipi di Carabba, fu ripubblicato nel 1920 a Firenze, presso Battistelli, con l’intento, tra l’altro, di rispondere puntualmente alla stroncatura riservata da Benedetto Croce alla prima edizione. Si tratta [...]